FSE Pensiero computazionale e cittadinanza digitale

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

INFORMAZIONE E PUBBLICITA'

Con Nota Prot. n.27746  del 24 ottobre 2018, il MIUR ha trasmesso all’Ufficio Scolastico Regionale per la Regione CAMPANIA l’autorizzazione progetti inerenti il PON di cui all’Avviso pubblico Prot. 2669 del 03-3-2017 “Cittadinanza e creatività digitale” – Asse I (FSE) – Azione 10.2.2 (Avviso pubblico per lo sviluppo del pensiero computazionale, della creatività digitale e delle competenze di “cittadinanza digitale”, a supporto dell’offerta formativa).

L’avviso era finalizzato al sostegno dei percorsi per lo sviluppo del pensiero computazionale e della creatività digitale e per lo sviluppo delle competenze di “cittadinanza digitale”.

Il progetto dell’I.C. “42 Carafa Salvemini” è stato autorizzato. per un importo richiesto di € 22.728,00.

Il progetto presentato (intitolato Digitalmente) prevede i seguenti moduli:

Sviluppo del pensiero computazionale e della creatività digitale Coding Junior 1 e 2 - destinatari: alunni della scuola primaria;

Competenze di cittadinanza digitale Comunità digitale 1 e 2  - destinatari: alunni della scuola secondaria di primo grado.

PER I PERCORSI DI “PENSIERO COMPUTAZIONALE E CREATIVITÀ DIGITALE”, PARTICOLARE ATTENZIONE SARÀ RISERVATA A:
  • promuovere gli elementi fondamentali per l’introduzione alle basi della programmazione. Lo scopo è di sviluppare le competenze collegate all’informatica;
  • sviluppare il pensiero computazionale. Questo per rafforzare la capacità di analisi e risoluzione dei problemi e l’utilizzo dei suoi strumenti e metodi. Ciò è possibile sia attraverso tecnologie digitali, sia attraverso attività unplugged, per stimolare un’interazione creativa tra digitale e manuale, anche attraverso esperienze di robotica educativa e internet.
PER I PERCORSI DI “CITTADINANZA DIGITALE”, PARTICOLARE ATTENZIONE SARÀ RISERVATA A:
  • consapevolezza delle norme sociali e giuridiche in termini di “Diritti della Rete”, educazione all’uso positivo e consapevole dei media e della Rete. Questo, in particolare, per il contrasto all’utilizzo di linguaggi violenti, alla diffusione del cyberbullismo, alle discriminazioni;
  • educazione alla valutazione della qualità e della integrità delle informazioni, alla lettura, scrittura e collaborazione in ambienti digitali, alla comprensione e uso dei dati;
  • azioni per stimolare la creatività e la produzione digitale, l’educazione all’uso dei nuovi linguaggi del digitale, ai nuovi modelli di lavoro e produzione, alle potenzialità dell’interazione tra fisico e digitale.

ATTIVITÀ DI INFORMAZIONE e PUBBLICIZZAZIONE INIZIALE

PRESENTAZIONE

 



 

 

 


Allegati

Non sono presenti allegati in questa pagina

Contatti

Contatore